Festa della "Madonna della Salute" | Ca' Foscolo

Festa della "Madonna della Salute"

21 novembre 2021

La “Madonna della Salute” è una festività religiosa dall’impatto poco "turistico" ma molto sentita dai veneziani, evocando un sincero sentimento religioso popolare.
Questa festa, come quella del Redentore, ricorda una delle terribili pestilenze che colpì Venezia nel corso della sua secolare storia: nel 1630, più di mezzo secolo dopo il contagio avvenuto nel 1575-77, il morbo si abbatté nuovamente su Venezia, decimandone la popolazione. Il doge fece quindi voto di erigere una chiesa intitolata alla Salute, chiedendo l'intercessione della Vergine Maria per porre fine alla pestilenza.
La progettazione venne affidata al giovane architetto Baldassarre Longhena, il quale riuscì abilmente a rispettare le esigenze di grandiosità richieste dalla Serenissima: una chiesa, consacrata poi nel 1687, che riuscisse non solo ad elogiare la Vergine Maria, ma che rappresentasse al tempo stesso la grandezza dell’allora Repubblica di Venezia.
A tutt'oggi, il 21 Novembre di ogni anno migliaia di cittadini sfilano in pellegrinaggio assieme ad amici e familiari percorrendo il tradizionale ponte votivo su barche che collega le due sponde del Canal Grande fino ad arrivare all'altare maggiore dell'imponente chiesa: qui, per rendere omaggio alla Madonna e chiederle di intercedere per la propria salute e quella delle persone care, accendono infine un cero, perpetuando il secolare vincolo di gratitudine che lega la città alla Vergine Maria.